NUOVA DESTRA: LE CONCLUSIONI DELLA CONVENTION DI LECCE

Sono stati individuati i grandi temi di iniziativa politica unitaria a cominciare da quello della sovranità nazionale e quello della riforma delle istituzioni, da quello della predominanza del sistema finanziario delle banche, non solo italiane, a quello del lavoro, oggi calpestato da squilibri che producono crescenti e devastanti ingiustize sociali.

Tutti gli intervenuti hanno convenuto sul tema improcrastinabile dell’identità e dell’autonomia politica della Destra resa ancora più necessaria dalla annunciata rinascita di Forza Italia, scelta che viene vista da tutti i convenuti con interesse perché costituisce una tappa significativa del chiarimento necessario per ridefinire su basi nuove la coalizione di centrodestra. Il centrodestra è l’orizzonte al quale si intende guardare, ma il primo obiettivo è quello della costituzione di una Destra che sia riconoscibile dalla pubblica opinione per quello che è in politica estera, nella politica sociale, in quella economico- finanziaria, nella tutela assoluta dei valori non negoziabili (dal diritto alla vita, al ruolo della famiglia, alla eticità nella vita pubblica), nel rinnovamento della classe dirigente secondo criteri meritocratici e non più secondo criteri di mera appartenenza correntizia.

[slideshow id=46]

0 commenti

Invia un commento