Dopo il successo della serata inaugurale, secondo appuntamento con il ciclo di concerti “Must in song” che, all’interno della rassegna estiva del Comune di Lecce, è organizzato dall’Associazione Festinamente con la direzione artistica di Eraldo Martucci ed il coordinamento artistico di Maria Agostinacchio.

Giovedì 6 luglio, alle 21.30 nel Chiostro dei Teatini, protagonista è stata la pianista armena Marianna Abrahamyan. In programma musiche di Babajanyan, Dutilleux, Gubaidulina, Parra, Ravel, Scriabin.

L’evento è realizzato in collaborazione con Nireo, Balletto del Sud e con il Concours international de piano d’Orléans.

Creata nel 1992 dalla pianista Françoise Thinat, e diretta oggi dalla milanese-salentina Isabella Vasilotta, l’istituzione Orléans Concours International ha l’obiettivo di organizzare, ogni due anni, un grande e prestigioso concorso internazionale, il Concours International de piano d’Orléans, dedicato al repertorio pianistico dal 1900 ai giorni nostri.

L’armena Marianna Abrahamyan è una fra le più promettenti giovani pianiste della sua generazione. Studia in Scozia al “Royal Conservatoire” ed ha conseguito la laurea all’Università di Agder in Norvegia e allo “Yerevan State Conservatoire” in Armenia. Ha seguito le Masterclasses di maestri del calibro di Klaus Hellvig, Paul Badura Skoda, Einar Steen Nokleberg, Jan Jiracek e da Rolf Gupta. Le sue capacità di lettura, memoria, rapidità e agilità l’hanno diretta naturalmente verso il repertorio contemporaneo.

Marianna Abrahamyan ai Teatini per la rassegna MUST in SONG#Lecce 6 luglio 2017

Pubblicato da InOnda WebTv su Venerdì 7 luglio 2017

Guarda le foto su Facebook