Le meraviglie del Salento scelte per il catalogo di un marchio nazionale di design per esterni.

Al Faro della Palascìa un evento per raccontare Ethimo, la sostenibilità e il gusto mediterraneo.

Musica jazz, aperitivo con prodotti tipici, osservazione delle stelle.

Il Salento, le sue masserie, i suoi colori caldi ancora una volta hanno incantato e ispirato: è infatti uno scenario salentino con la sua semplicità e autenticità e una masseria nell’agro di Manduria a fare da sfondo ai prodotti della collezione di un affermato e noto marchio di arredamento outdoor nel nuovo catalogo.

Si tratta di Ethimo, azienda italiana specializzata nell’arredamento e nel design per esterni, giardini privati, country hotel esclusivi e raffinati resort, presente in oltre quaranta paesi e che vanta collaborazioni con designer di fama internazionale, da sempre orientata verso un gusto tutto mediterraneo e verso il rispetto della natura e dell’ambiente: usa infatti legni provenienti da coltivazioni a ricrescita controllata, fibre sintentiche riciclabili, vernici ecocompatibili.

Una nuova occasione di promozione per le bellezze della nostra terra che si lega a realtà imprenditoriali e creative celebri nel mondo e le accoglie in un’ottica di condivisione e culto della bellezza, autenticità e valorizzazione dell’identità.

L’iniziativa è stata presentata ad aziende, strutture ricettive e tecnici (ingegneri, architetti, designer, paesaggisti) delle province di Lecce, Brindisi e Taranto, giovedì 11 e venerdì 12 maggio durante una serata ricca di suggestioni organizzata da Casamata Store, show room salentino di arredamento, con la direzione artistica di Elisa Mele, ingegnere componente del comitato tecnico e coordinatore artistico dello store.

La location è d’eccezione: il Faro della Palascìa, luogo di indiscutibile bellezza e fascino tra quelli sulla costa adriatica, allestito solo con lanterne e candele nel rispetto del buio e della natura circostante.
Qui gli ospiti sono stati accolti e invitati a visitare per l’occasione il Faro, con la guida di Elio Paiano del Centro di educazione ambientale Terre di Enea, hanno potuto ascoltare riflessioni e approfondimenti su Otranto e il territorio circostante, hanno conosciuto i prodotti Casamata e Ethimo, rappresentati rispettivamente da Carlo Merenda e Alessandra Serini.

Non è mancata la musica con un intrattenimento jazz, è stato offerto un aperitivo a base di prodotti tipici salentini e, grazie alla collaborazione con il planetario di Vito Lecci, è stato possibile osservare la luna e i pianeti grazie a delle postazioni con dei telescopi.

Per tutti i tecnici è stata occasione per un confronto costruttivo sulla lettura del territorio, sull’interpretazione dei colori, delle linee e della vocazione di un luogo che conduce a scegliere materiali locali e prodotti nati da un uso consapevole di risorse. Le strutture ricettive hanno avuto modo di “lasciarsi guidare” dai tecnici per allestire in maniera coordinata al contesto in cui si trovano.

Otranto 11 - 12 maggio 2017

Pubblicato da InOnda WebTv su Sabato 13 maggio 2017

Guarda le foto su Facebook

vai