Martedì 10 novembre, alle 21 presso il Teatro Paisiello di Lecce, una serata di musica, danza, pittura e poesia per celebrare il centesimo anniversario della morte di Scriabin, il genio incompreso della modernità musicale che ambiva a rappresentare l’opera d’arte totale.

Kandinsky e Scriabin: quando la pittura si trasforma in musica” è non a caso il titolo del “Reading concerto con interventi di danza e visual show” organizzato dall’associazione culturale “Festinamente”, in collaborazione con l’associazione Nireo ed il Comune di Lecce.

Sotto la regia di Fredy Franzutti nella serata si sono alternati, sempre con brani di Scriabin, momenti di pianoforte solo affidato ad Alessio Zuccaro, di danza con i solisti del Balletto del Sud e le coreografie di Angelo Egarese, un video mapping and visual show di Hermes Mangialardo; il tutto inframmezzato dalle voci dell’attore Andrea Sirianni (che ha letto anche alcune poesie di Gabriele D’Annunzio, che ammirava moltissimo Scriabin e a cui dedicò nel suo “Notturno” la “Scriàbine danza”), della storica dell’arte Mariella Agostinacchio e del critico musicale Eraldo Martucci.

Una parte dell’incasso sarà devoluta all’Associazione onlus Triacorda per l’ospedale pediatrico del Salento.

Un evento straordinario per celebrare Aleksandr Nikolaevič Skrjab“Kandinsky e Scriabin: quando la pittura si trasforma… Posted by InOnda WebTv on Mercoledì 11 novembre 2015