Venerdì 24 maggio, nell’atrio di Palazzo dei Celestini, a Lecce, si è aperta la prima edizione della “Festa del libro per ragazzi”, che ha animato Lecce e provincia fino a domenica 26 maggio con tantissimi appuntamenti.

L’evento è promosso dall’assessorato alla Cultura della Provincia di Lecce e il Centro per il libro e la lettura del Ministero dei Beni e delle Attività culturali, con il sostegno di Arcus-Arte Cultura Spettacolo e la collaborazione di numerosi enti ed associazioni.

Sono stati presenti all’inaugurazione il presidente della Provincia di Lecce Antonio Gabellone, la vicepresidente e assessore alla Cultura Simona Manca, il vicesindaco del Comune di Lecce Carmen Tessitore, il prefetto di Lecce Giuliana Perrotta, il presidente del Centro per il libro e la lettura Gian Arturo Ferrari.

C’è stata la partecipazione del ministro per i Beni e le Attività culturali Massimo Bray.

Dopo il taglio del nastro, le autorità hanno visitato l’originale “libreria per ragazzi pensata per argomento” allestita nel cuore del Chiostro di Palazzo dei Celestini e hanno preso parte, nello spazio dedicato al progetto “Nati per leggere”, ad un incontro moderato da Maurizio Guagnano, libraio, componente del gruppo locale del progetto “In Vitro” e coordinatore della Festa.

Con lo slogan “Cresco perché leggo” la Festa del libro per ragazzi punta a far scoprire e riscoprire il piacere e l’importanza della lettura ai più piccoli. Organizzata all’interno del Maggio dei Libri e nell’ambito del progetto nazionale “In Vitro”, che vede tra i suoi protagonisti la Provincia di Lecce, la Festa mette insieme biblioteche e librerie di tutto il Salento. L’idea, alla base dell’iniziativa, ma che va oltre l’iniziativa stessa, è di costruire sul territorio una rete di luoghi della cultura capace di stimolare la crescita culturale e con essa lo sviluppo economico e sociale. Un esperimento unico ed originale che si propone come modello a livello nazionale.

Ricchissimo il programma della Festa itinerante con attività per tutti i gusti: dalla “Festa del libro a Lecce” al “Trenino dei libri”, da “Amo chi legge e gli regalo un libro” a “La notte bianca in biblioteca”, fino ai “Laboratori in biblioteca e in libreria”.

0 commenti

Invia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *