Dignità autonome di prostituzione”, lo spettacolo di Luciano Melchionna inserito nella stagione di prosa del Comune di Lecce, in collaborazione con il Teatro Pubblico Pugliese arriva in Puglia nell’ambito del P.O. FESR Puglia 2007-13 “Puglia Location di Grandi Eventi” e Internazionalizzazione della scena” tra le azioni affidate dalla Regione Puglia al Teatro Pubblico Pugliese. Un’edizione speciale, dedicata al prestigio di questa città storica dove più di 30 artisti si avvicendano negli angoli più inconsueti e nascosti del Teatro Paisiello e dintorni.
Sold out ieri e l’altro ieri, a Lecce, lo spettacolo ha collezionato 29 edizioni e permane fino a domenica 14 aprile per rispondere alle richiesta dell’intera regione dopo 201 repliche in tutta Italia per 92 mila spettatori dal giorno del debutto nel 2007 alle Fonderie delle arti a Roma.

Lo Spettacolo che nel 2012 ha festeggiato i suoi cinque anni e le sue prime 200 repliche, ha visto alternarsi, a seconda delle edizioni, dai 17 ai 50 attori a replica. Ciascun artista interpreta un monologo di 15 minuti circa. La performance viene ripetuta ogni sera da ogni singolo attore per una media di 7 volte l’uno.

Oltre 160 gli artisti che fino ad oggi hanno partecipato e che provengono dalle migliori Accademie d’Arte Drammatica italiane e che hanno lavorato e lavorano in teatro con registi come Ronconi, Tiezzi, Corsetti, Sepe, Cobelli, Salveti, Nativi, Binasco e in cinema con Ozpetek, Montaldo, Sorrentino, Von Trotta.
A Lecce lo spettacolo (ogni giorno alle 21.00, la domenica alle 18.00) è ambientato anche in altri luoghi attigui al teatro, col coinvolgimento di spazi non convenzionali: un B&B di via Leonardo Prato (Suite 68), una casa privata sempre di via Prato (famiglia Fiorentini-Maniglio), un punto abbigliamento di via Giuseppe Palmieri (“Siddharta”), un’auto parcheggiata vicino il teatro.

Uno spettacolo pluri-premiato e applaudito riceve il Golden Graal 2008 per l’Idea e per la Regia e Miglior Attrice (Betta Cianchini) . La Nomination al Premio ETI – Olimpici del Teatro 2009 come ‘Miglior spettacolo d’innovazione’. Il monologo “Per Grazia Ricevuta” di Betta Cianchini, con Sonia Barbadoro per la Regia di Luciano Melchionna, vince il Contest di Corti al femminile “DonnaMostraDonna” 2011; vince il Napoli Cultural Classic 2012 per il miglior spettacolo a livello nazionale, (oltre a Luciano Melchionna, vengono premiati per la loro interpretazione gli attori Chiara Baffi, Diego D’Elia, Adelaide Di Bitonto e Daniele Russo).

Gli attori adescano il pubblico, favoriscono incontri e trattative, in un’ambientazione singolare e giocosa. Il pubblico rigorosamente dotato di “dollarini”, moneta di scambio della casa, dovrà scegliere le cortigiane preferite.
Da soli, in coppia o con un piccolo gruppo di intimi che condividono la stessa performance, ci si apparta in luoghi altri dal palcoscenico, anomali spazi scenici pensati per l’occasione all’interno del teatro come uffici, sottopalco, bagni, camerini, oppure fuori, finanche nelle auto parcheggiate fuori.
Dopo aver trattato il prezzo, il pubblico potrà assistere a piccole pièce teatrali della durata di 10-15 minuti. Nel cast anche sette leccesi (Agostino Aresu, Salvatore Corigliano, Simone Franco, Emanuela Gabrieli, Carla Petrachi, Maria Chiara Provenzano, Gianni Magno), poi Giorgia Trasselli – nel ruolo di “Un’altra” – nota al grande pubblico come la tata della sit com “Casa Vianello” e per “Distretto di Polizia 2” e “Don Matteo”; H.E.R., al secolo Erma Castriota, violinista , originaria di San Giovanni Rotondo,  non nuova al cinema e al teatro, in questo spettacolo interprete de “La bambola rotta”; e sabato e domenica anche Paola Barale, nel ruolo de “La stregona”, Thyago Alves, Adele Tirante, Clio Evans, Momo e un’altra pugliese Adelaide Di Bitonto, altra pugliese.
23 fotografi hanno ripreso le fasi di Dignità dando vita ad una mostra collettiva dal titolo “Dignità autonome di esposizione” che accompagna lo spettacolo: Tommaso Le Pera, Pino Le Pera, Germano Serafini, Luigi Ceccon, Angela Loveday, Laura Piattella, Luca Brunetti, Angelo Campus, Fabrizio Nocini, Margherita Mirabella, Angelo Genovese, Flavia Fasano, Marta Ferranti, Mario Kiribiri, Stefano Malandrino, Manuel Pietrangeli, Marcello Scopelliti, Paolo Soriani, Paoloreste Gelfo, Weedeoz, Stéphane Ait Ouarab, Sabrina Cirillo, Dario Toledo. La mostra include anche installazioni e performances artistiche de “Il teatro torna a casa” una pubblicità progresso scritta e diretta da Luciano Melchionna.

[slideshow id=5]

il CAST che si alternerà nell’edizione pugliese:

Thyago Alves – LA BOLLA DI PIACERE / Agostino Aresu – IL RACCONTODUEPUNTI / Paola Barale – LA STREGONA / Gaia Benassi – LA FRIGIDA / Giovanni Block – IL BELL’INCONTRO / Betta Cianchini – ANJA / Salvatore Corigliano – IL COLLA / Valentina De Giovanni – L’IMBECILLE /
Adelaide Di Bitonto – LA MIO FRATELLO / Clio Evans – WANDA / Adriano Falivene – GNEGNO / Annarita Ferraro – LOLITINA / Simone Franco – L’ANARCHICO /
Emanuela Gabrieli – LA NAVE SCUOLA / Sandro Giordano – LIA POMPEI /
Irene Grasso – LA RITRATTISTA / Gabriele Guerra – CEREBRO / H.E.R. – LA BAMBOLA ROTTA / Maurizio Lorio – LIETTA / Gianni Magno – CLAUDE /
Giulia Maulucci – LA NUDA GRATUITA / Gianluca Merolli – IL NELLA /
Momo – LA POVERA PAZZA / Carla Petrachi – LA PIANISTA / Maria Chiara Provenzano –
LA MEGLIO DI NIENTE / Autilia Ranieri – L’ENNESIMA GIOVANNA /
Federica Stefanelli – LA GIULIETTA / Sandro Stefanini – IL MILITARGAY /
Adele Tirante – MADEMOISELLE A / Giorgia Trasselli – UN’ALTRA /
Fabio Vasco – IL 1004

ospiti “stalker”: I GENTLEMEN’S AGREEMENT
ospiti “indigeni” TRIACE
e tante altre sorprese

disegno luci Camilla Piccioni
costumi Michela Marino
fonico Luigi De Martino
assistenti alla regia Roberta Caldironi – Renata Malinconico
organizzazione Antonio Cappelli
produzione esecutiva Vanessa Gasbarri
relazioni esterne Luisa Berio
ufficio stampa Ileana Sapone

0 commenti

Invia un commento