Il 15 e il 16 Febbraio al Teatro Il Ducale di Cavallino si è tenuto l’evento “Ogni cosa fiorisce…e per sempre sorride” con il concerto della Giovane Orchestra del Salento e la giornata della restituzione del Treno della Memoria 2013. Questo spazio di condivisione è sostenuto e promosso dall’Accademia del Rinascimento Mediterraneo e coinvolge due gruppi di giovani che, nelle loro rispettive esperienze d’insieme, esprimono una poetica del fare che produce risultati straordinari. La musica e il viaggio alla riscoperta del proprio passato offrono a questi ragazzi l’opportunità di scrivere insieme una nuova pagina della propria vita, che non ripercorre i solchi esistenti, ma che, sfidandosi, si rigenera.

La Giovane Orchestra del Salento ha coinvolto ad oggi più di 150 ragazzi dai 15 ai 25 anni di età e ha dato la possibilità ai partecipanti di condividere un progetto di orchestra dedita all’inclusione e all’arte dell’incontro. L’orchestra accoglie musicisti di ogni provenienza musicale e con ogni grado di conoscenza dello strumento e dà la possibilità ai ragazzi di intervenire nelle fasi creative e progettuali. Questa modalità operativa ha creato un gruppo coeso che esprime con un sound originale un repertorio inedito nei testi e nelle musiche e che rappresenta un modo nuovo e rivoluzionario di essere orchestra. La direzione è affidata a Claudio Prima mentre l’orchestrazione e gli arrangiamenti sono di Emanuele Coluccia.

%%wppa%% %%slide=60%% %%align=center%%

0 commenti

Invia un commento