Il visionario musicista albanese italiano Admir Shkurtaj presenta il suo Mesimér, album prodotto e pubblicato da Anima Mundi a luglio, in cui smonta e ricostruisce suono su suono sul suo mezzacoda (“preparato” con portacandele e giornali) le arie popolari salentine, con la sua poetica centrata sul “gesto” sonoro, sulla “fluidità” del pensiero musicale e sulla “sceneggiatura sonora”. Le semplici e ammalianti melodie assumono di colpo sembianze insospettate, in un viavai continuo di travestimenti e rivelazioni.

Apre il concerto la presentazione del libro Delle volte il vento (Kurumuny, 2012), con l’autrice Milena Magnani e il reading di Marzia Quartini accompagnata da Antonio Corsano all’organetto diatonico.

Salone Istituto Maestre Pie Filippini ore 18.30

0 commenti

Invia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *