In occasione del primo seminario in Italia del Deep Democracy Institute, sul tema “Deep Democracy Leadership”, e della presenza di una comunità internazionale di oltre settanta persone provenienti da venti paesi diversi, un doppio appuntamento per riflettere in maniera partecipata e inclusiva sul Sud, i suoi cambiamenti, le sue potenzialità.

“Per decifrare il Sud e la sua metamorfosi bisogna ritornare con lo sguardo alla nostra storia remota e a un passato che non è troppo lontano: il Sud era convinto di avere con sé un carico irremovibile d’imperfezione e arretratezza economica, sociale, culturale. L’inadeguatezza ne era la cifra, il pensiero, il sentimento.
Oggi la metamorfosi. Siamo protagonisti di un tentativo coraggioso d’invertire la tendenza. Il sud si vuole fare centro. Il sud si pensa, si riscopre. Si vuole proporre come modello e rimedio. Prova a scoprire la bellezza dell’imperfezione. La forza nella debolezza.”

%%wppa%% %%slide=17%%

0 commenti

Invia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *